top of page

Province of Sud Sardegna

* Translations and transcriptions are available when provided by speakers.

Some recordings marked with ** begin with the standard sentence translated into Italian as follows: 
"It has been raining heavily all week, we hope that tomorrow the good weather will come back ." In these cases the translation of this sentence will not be specified.

N.215: Fabrizio (Faenza, Romagnolo centro-occidentale Faentino)

N.215Fabrizio
00:00 / 00:18

Data registrazione: 17/01/23

Età del parlante: 35 anni

Trascrizione (del parlante):

A un zért pont l’avè sé(d), u s fasè purtê un bichir d’àqua, mó e’ bichir e’ dgvintè d ôr, nenca l’àqua, e par bé l’avè da lasês imbuchê da e’ su sarvitór cun la cucêra.

Traduzione (dalla favola "Re Mida", G. Rodari, Favole al telefono):

A un certo punto ebbe sete, si fece portare un bicchiere d’acqua, ma il bicchiere diventò d’oro, l’acqua pure, e se volle bere dovette lasciarsi imboccare dal suo servo col cucchiaio.

N.237: Fabrizio (Faenza, Romagnolo centro-occidentale Faentino)

N. 237Fabrizio
00:00 / 00:13

Data registrazione: 28/02/23

Trascrizione (del parlante):

Agost e’ vlè maravijê tot i parsent: E’ cruvè e’ sól cun ‘na nuvla culór de’ carbon, L’apiè ‘na sajeta E e’ fasè s-ciupê un tonn cumpâgn a ‘na canunêda.

Età del parlante: 35 anni

Traduzione (dalla favola "Febbraio mattacchione", U. Petrini):
 

Agosto volle sbalordire i presenti: coprì il sole con una nuvola color carbone, accese un lampo e fece esplodere un tuono, come una cannonata.

N.308: Fabrizio (Faenza, Romagnolo centro-occidentale Faentino)

N.308Fabrizio
00:00 / 00:26

Data registrazione: 07/04/23

Età del parlante: 35 anni

Trascrizione (del parlante):

E’ picin côṣmich (e’ picin d un êtar mond) e’ faṣè qvàtar pës sò e ẓo par ṣgranchis al gâmb, e e’ ṣbarbutléva: «Fata scuciadura! Fata maleta».
«Cus ël ch’u v dà da pinsê?» e’ cmandè la sgnóra Luviṣa.
«A javì rot ‘l ôv vulânt e a n putrò briṣa arturnê ins Mêrt Utêv».

Traduzione (dalla favola "Il pulcino cosmico", G.Rodari, Favole al telefono):
 

Il pulcino cosmico fece quattro passi in su e in giù per sgranchirsi le gambe, e borbottava: - Che seccatura! Che brutta seccatura. - Cos’è che la preoccupa? - domandò la signora Luisa. - Avete rotto l’uovo volante e io non potrò tornare su Marte Ottavo.

N.333: Fabrizio (Faenza, Romagnolo centro-occidentale Faentino)

N.333Fabrizio
00:00 / 00:46

Data registrazione: 26/10/23

Trascrizione (del parlante):

Ch’e’ Signór u m pruteza da ‘l andê zo d tësta, parchè ‘l è a cvest ch’a m so ardot. La sicureza e la garanzeja dla sicureza agl’è röb pasêdi. Infena ch’a stëgh acvè u j è d’avé féd sól d un cvël: ch’a n dguenta mat, sempar ch’a n e’ seja za. E, s’a n fos mat, u j è da dguintêl a pinsê che, cun tot’ stal röb urendi ch’al s arpogna in ste’ pöst pin d ôdi, e’ Cont ‘l è la mânch spavintósa par me, parchè a m pos fidê sól ad lò, nenca s’a ‘l so ch’l è acsè sól intânt ch’a j fëgh bon pr’e’ su prupôsit.

Età del parlante: 35 anni

Traduzione (dalla traduzione italiana di "Dracula" di Bram Stoker):
 

Dio preservi il mio equilibrio mentale, perché a tanto son giunto! Quanto all'incolumità e alla garanzia di incolumità, son cose del passato. Finché resto qui, c'è da sperare solo in una cosa, ed è di non impazzire, se già non lo sono. E se pazzo non sono, indubbiamente c'è da perdere il senno a pensare che, di tutte le luride cose che si celano in questo luogo odioso, il Conte è per me la meno spaventosa; che solo da lui posso aspettarmi salvezza, ma questo soltanto finché servo ai suoi scopi.

N.351: Fabrizio (Faenza, Romagnolo centro-occidentale Faentino)

N.351Fabrizio
00:00 / 00:35

Data registrazione: 26/10/23

Età del parlante: 35 anni

Trascrizione (del parlante):

La burdëla bionda, cun ‘na risêda sgraziêda da zveta, la j arspundè: “Pröpi te, te ch’t an hé maj avlù ben, ch’t an ci brisa bon d avlé ben!” Agl’êtri al s è unidi con li int una risêda dura, senza cuntineza, senz’ânma, ch’la rimbumbè int la câmbra e, sintendla, a mument u m avnéva un zabaj: la paréva pröpi un’aligreza da géval.

Traduzione (dalla traduzione italiana di "Dracula" di Bram Stoker):
 

La fanciulla bionda con una risata di ribalda civetteria, ha ribattuto: "Tu, tu che mai hai amato, che sei incapace di amare!" Le altre si sono unite a lei in una risata priva di gaiezza, dura, inanimata, che ha echeggiato nella stanza, e all'udirla mi sono sentito poco meno che svenire: la si sarebbe detta un'allegria da demoni.

bottom of page